fbpx

Ciao! Oggi parleremo di uno strumento che a molti sembrerà ormai obsoleto: l’Email Marketing! Ma siamo sicuri che sia così?

email sullo schermo di un telefono

Prima di parlarvi dell’Email Marketing e di quanto questo possa essere utile ancora oggi, facciamo un passo indietro e torniamo ad un po’ di tempo fa. Vi va?

Se in passato avevate già una attività, vi sarà certamente capitato di inviare in massa migliaia e migliaia di mail tutte uguali ai vostri utenti. La personalizzazione non c’era!

Inizialmente l’Email Marketing era l’unico canale che un’attività aveva per comunicare direttamente con i clienti. Questo portava a caselle di posta elettronica intasate da valanghe di mail.

Oggi la situazione è diversa. Se ultimamente avete inviato delle mail pubblicitarie, prima avrete segmentato gli utenti e poi personalizzato il contenuto a seconda dei gruppi.

La parola chiave è la targetizzazione! Vi consigliamo di creare un database di clienti e di possibili clienti dividendoli a seconda delle loro esigenze, della disponibilità monetaria, degli interessi, dell’età e di genere. Per ciascuno di questi gruppi vi suggeriamo di creare una mail ad hoc!

Sappiate che alle volte inserire semplicemnte il nome dell’utente rende la mail già personalizzata.

Per questo la DEM, acronimo di Direct Email Marketing, è ancora oggi una strategia efficace. Secondo le statistiche del 2019 l’Email Marketing porta un ritorno economico del 40%! Di gran lunga maggiore ripetto a quello dei Social.

Cassetta della posta gialla

Una mail personalizzata ha due funzioni principali. 

  • Di fidelizzare i clienti, proponendo loro offerte, scontistiche particolari e premi per la loro fedeltà. 
  • Oppure di attrarre nuovi clienti, magari offrendo pacchetti promozionali vantaggiosi, se si inscrivono al vostro sito, oppure alla mailing list. 

Passiamo ora a darvi qualche consiglio su come affrontare al meglio una campagna DEM.

  • Come già anticipato in precedenza, vi suggeriamo, in primo luogo di segmentare i vostri utenti a seconda di interessi, età, genere, disponibilità economica e necessità.
  • Il secondo passo da compiere, è chiarire gli obiettivi della mail che inviate. Si tratta di una mail di conferma oppure di una mail promozionale? 
  • Passate poi a curare l’aspetto grafico. Dovete pensare che la mail sia un vostro biglietto da visita. Dareste mai ad un possibile futuro cliente un biglietto da visita brutto? Non pensiamo proprio. La mail deve essere curata ed utilizzare i colori ed il layout giusto. Il testo deve essere coinvolgente ed il tono adeguato al contesto. Vi suggeriamo anche di inserire delle call-to action ed in caso di aggiungere dei video o delle immagini, che invoglino il cliente a comprare.
  • Vi consigliamo di verificare che i contenuti della mail siano visualizzabili da dispositivo mobile. Tenete sempre in mente che la gran parte degli utenti naviga ed accede al proprio account da Smatphone o da Tablet. 
  • Una volta avviata la compagna vi consigliamo di monitorare il suo andamento. Attraverso una serie di software potrete ricostruire quante siano le mail non sono consegnate, quante effettivamente aperte, quanti hanno aperto i link contenuti, se è aumentato il numero di utenti iscritti alla newsletter e in quanti si siano tolti. 

Cucchiaini e spezie

Chiaramente esistono vari tipi di mail che potete inviare andiamo a vederli assieme. 

  • Le mail automatiche. Un esempio di sono le mail di avvenuta iscrizione al sito, oppure l’invio di auguri ad un cliente iscritto (magari aggiungendo qualche promozione). Anche se si tratta di semplici mail automatiche vi consigliamo di tenere un linguaggio professionale e adatto alla vostra attività.
  • Le mail d’invito ad iscriversi ad una newsletter. Questo tipo di mail è utile per aumentare il numero dei contatti e creare delle mailing list sempre più ricche. 
  • Le mail di feedback. Grazie a questo genere di mail si fidelizzerete sempre più con il vostro cliente. Attraverso questo strumento si può anche migliorare laddove risultassero delle mancanze.
  • Le mail personalizzate. Si intendono tutte quelle mail con contenuti ad hoc in base agli specifici interessi di un utente. 

lettere scritte a mano

Bene, dopo aver letto questo articolo pensi ancora che l’Email Marketing a scopo promozionale sia ancora uno strumento inutile

Anche se negli ultimi anni c’è stata una certa restrizione sulle norme della privacy, questo resta uno strumento facile ed efficace. Dà la possibilità di creare un rapporto diretto con l’utente ovunque questo si trovi.

Non sai come avviare la tua attività DEM? Scrivici per un consulto, siamo dei professionisti e ti sapremo guidare nella maniera giusta! Prova!