Che cosa vi viene in mente se dico Brad Pitt? La butto lì… Fascino, talento, grinta e stile? 

Ok, che voi apprezziate o meno Brad Pitt non è così importante in questo momento, il fatto rilevante è che gli si possano riconoscere con facilità delle caratteristiche adatte a rappresentarlo.

 

Certamente Brad, come la stragrande maggioranza dei personaggi pubblici, ha lavorato alla costruzione della sua immagine, ed è esattamente questa l’azione che serve a un’azienda per rendersi incisiva sul mercato.

Nulla della qualità in vostro possesso emergerà prepotentemente se non la si comunica in maniera efficace.

Il vostro potenziale c’è!
Deve solo infilarsi il suo vestito migliore e uscire.

cartello con scritta cenerentola

Cenerentola insegna; ragazza tanto bella e brava però anche intelligente, infatti non ci ha pensato neanche per un minuto a presentarsi al ballo a piedi e col vestitino sdrucito. Eh no… Ci è andata solo quando la fata madrina le ha trasformato la zucca in carrozza e le pantofoline in scarpette di cristallo.
E com’è andata? Mi pare di ricordare un qualcosa tipo “E vissero sempre felici e contenti” 

Ok, torniamo alla realtà. Non c’è nessuna fata che improvvisamente vi catapulterà nell’olimpo del successo, però questo non significa che dobbiate rinunciare al vostro “felici e contenti“, anzi, potete fare benissimo a meno di una vecchietta con la testa tra le nuvole che sventola una bacchetta magica, e essere voi artefici del vostro successo.

Come? Con il bidibi bodibi… Brand!

 

Cerchiamo di capire qualcosa in più.

 Che cos’è un “Brand”?

Il brand è il modo in cui presentate la vostra attività alle persone.

Tutto ciò che fa da cornice ai prodotti e servizi che intendete fornire.
Attenzione! Il termine “cornice” non va inteso come un infiorettamento estetico, ma come una componente funzionale per il vostro lavoro.

Il nome, lo stile, il volto, il carattere e il modo che utilizzate per comunicare, sono elementi che compongono la personalità del vostro progetto.

In una parola: l’Identitità.

 

Come si costruisce un brand?

La costruzione di un brand è un processo che richiede impegno, analisi e costanza, però comprende anche una parte creativa stimolante e divertente. In pratica state scegliendo chi essere.

Ecco il primo scoglio da superare: non si può camminare nella confusione durante la formazione della vostra identità, siete voi a dover decidere cosa essere, cosa mostrare per presentarlo agli altri, e come portarlo avanti con una base coerente.

Ecco quindi le prime due parole chiave: Chiarezza e Coerenza.

Tre domande fondamentali

Mettetevi seduti tranquilli, con un taccuino davanti e iniziate a porvi tre domande

  • Che aspetto deve avere il vostro brand?
  • Che sensazioni deve trasmettere?
  • Può incontrare l’interesse del pubblico di destinazione?

 Le risposte che vi sarete dati, sono gli addendi con cui poter iniziare a costruire il vostro brand.  

libro sul brand

Ricerca

Un’altra cosa importante è svolgere delle ricerche sul vostro pubblico di riferimento e sulla concorrenza.

Esaminate i prodotti e i competitors della vostra categoria presenti su Google, sui social e sui siti web dedicati agli acquisti.

 

Cercate di capire le “dinamiche” dei vostri potenziali clienti

  • Quali sono raggiungibili più facilmente?
  • Quali sono i loro interessi e il modo utilizzato per esprimerli?
  • Chi sono i vostri competitor migliori?

 

Focus

All’inizio bisogna incanalare l’attenzione in una sola direzione, altrimenti si rischia di disperdere il suo potenziale.

Un brand, nella fase iniziale, non può essere tutto per tutti.

Trovate, perciò, il vostro tratto distintivo e usatelo come ispirazione per costruire tutti gli altri aspetti del brand.

Positioning Statement

Il vostro “statuto”, la breve definizione che fissa il vostro posizionamento sul mercato.
Non dovete comunicarlo, per forza sul vostro sito web, è più uno “schema mentale” per non distrarsi dal focus che avete scelto.
Per esempio:

Offriamo PRODOTTO / SERVIZIO per MERCATO DI RIFERIMENTO a PROPOSTA INTERESSANTE.
A differenza di L’ALTERNATIVA, noi ELEMENTO DISTINTIVO CHIAVE.

libri sulle font

Parole Scelte

Un brand non è mai un’identità mistica che discende dall’astratto per comunicare al mondo la sua offerta, anzi!
Dietro a ogni brand ci sono sempre delle persone, ci siete voi.

Quindi è ragionevole chiedersi:

  • Che tipo di personalità si vuole comunicare per attirare i clienti?
  • Che tono utilizzare sui social media per trasmettere creatività, in forma visiva e in forma scritta?

 

Giochiamo

Pensate a 3-5 aggettivi che descrivano la tipologia di brand a cui state puntando, e che potrebbero attirare la simpatia del vostro pubblico.
Per esempio:

Responsabile, Stravagante, Onesto, Attivo, Attento 

insegna google

Nome

L’importanza del nome varia a seconda del tipo di attività che volete intraprendere, alcune necessitano di nomi chiari e lampanti fin da subito, altre invece trovano un valore aggiunto nell’originalità del nome.

Il nome influenza:

  • Logo
  • Dominio
  • Marketing
  • Marchio registrato

 

Tipologie di nomi

    • Parole inventate
    • Parole descrittive dell’attività
    • Rielaborazioni di parole appartenenti ad altri contesti
    • Metafore accattivanti 
    • Combinazioni tra due parole
    • Accostamenti di iniziali di nomi più lunghi
    • Acronimi

 

prove di colore

 

Colori e Font

Le Font e i Colori sono gli elementi che rappresentano visivamente il vostro brand sui siti internet, biglietti da visita, pubblicità, cataloghi, ecc.

Sono scelte da non prendere sotto effetto dell’entusiasmo iniziale, perchè devono mantenere la coerenza con l’immagine che volete trasmettere. 

Colori

La psicologia del colore può essere d’aiuto per effettuare una scelta in base alle sensazioni che volete suscitare, ogni categoria cromatica ha i suoi poteri comunicativi da poter sfruttare.

Fate delle prove, un sacco di prove, verificate la leggibilità dei testi colorati su sfondi bianchi e neri; viceversa esaminate anche l’effetto del testo bianco e nero su sfondi colorati.

La leggibilità è la regola d’oro da cui far partire ogni sperimentazione.

 

Font

La scelta delle font è un’esperienza quasi “mistica”, potrete anche partire con delle idee più o meno precise, ma finirete lo stesso ad attraversare la fase euforica del “che bello questo carattere qua, e guarda invece questo altro qui, e aspetta aspetta questo… Huoo!”
Gran momento, infinite possibilità si snodano davanti a voi per mettersi al servizio del vostro progetto, bellissimo; basterà andare avanti nella ricerca ancora per un’oretta e sentirete il vostro stato d’animo precipitare in direzione sud, potreste trovarvi con la testa tra le mani davanti al pc con un senso di smarrimento, nervosismo e dubbio, specialmente dubbio.


Sarete passati velocemente dalla ricerca delle font al chiedervi chi ve l’ha fatto fare. Domanda legittima, ma poco funzionale, quindi resistete perchè la fase immediatamente sucessiva prevede l’illuminazione che vi condurrà alla scelta equilibrata e consapevole della font giusta.

Tutto è a posto adesso, dovete solo ripetere il processo per una seconda volta.
Sì, vi servono almeno due tipi di carattere e al massimo tre, così da non correre il rischio di confondere inutilmente i visitatori.

Utilizzate una font per i titoli, una per il corpo del testo, e una per altre esigenze particolari (non è obbligatorio). 

scritta sul muro "wake me up when I'm famous"

Slogan

È il momento di far fruttare tutta la fatica fatta a scegliere colori e caratteri scrivendo il vostro slogan.
Trovate una frase breve e accattivante, ma che sappia anche rappresentare la vostra attività.

Lo slogan lo ritroverete scritto nella nella headline del sito web, sui biglietti da visita, su eventuali gadget, presentazioni e sui social.

Ecco alcune tipologie da cui prendere spunto

  • Promuovete la vostra idea
  • Rendetela una metafora
  • Mettetela in rima
  • Descrivetela letteralmente

 

Logo

Il logo della vostra attività è paragonabile alla foto tessera sui documenti di identità, deve essere riconoscibile e personale, perchè si troverà ovunque ci sia il vostro brand.

 

Attenzione! Anche in questo caso sedate ragionevolmente l’entusiasmo e pianificate un logo che sia adattabile a tutte le dimensioni, dalla più piccola alla più grande, altrimenti rischiate di incorrere in sorprese deludenti.

Considerate tutti i posti in cui può comparire il vostro logo: il sito internet, i biglietti da visita, le pagine social, etichette ed eventuali gadget.

Ci sono più tipologie fra cui scegliere il vostro logo, senza contare che alcune di queste possono anche mescolarsi tra loro:

  • Loghi Astratti – rappresentano il brand attraverso forme e colori senza un significato reale 
  • Loghi Mascotte – rappresentano il brand con un personaggio
  • Loghi Emblema – rappresentano il brand con forme geometriche che si combinano al testo.
  • Loghi Icona – rappresentano il brand con una metafora visiva
  • Loghi Wordmark – rappresentano il brand trasformando il nome, i caratteri e i colori in un’identità visiva.

 

Sembrerebbe tutto pronto per la parte più difficile… Mantenere la Coerenza!

Tenete sempre a mente che il vostro brand deve abbracciare ogni campo della vostra attività: il tema per il sito internet, il packaging, il marketing, la spedizione dei prodotti e il servizio clienti.

Tutto parlerà di voi, della vostra attività rendendovi riconoscibili.

Non resta che iniziare, e se vi servisse una mano… Siamo pronti, competenti, splendidi e splendenti, anche meglio di Brad Pitt!